RECENSIONE: Appartieni solo a me di Lily Anne

TITOLO: Appartieni solo a meappartieni-solo-a-me-di-lily-anne

AUTORE: Lily Anne

EDITORE: Elister Edizioni

GENERE: Narrativa rosa ed erotica

PUBBLICAZIONE: 2017

PREZZO: € 2.99

PAGINE: 127 p.

Prime righe:

Ero seduta sul divano di casa mia, lo sguardo perso verso qualcosa di inesistente. Con la mente stavo ripercorrendo ogni singola ora di quella folle giornata. Una bomba era esplosa, disintegrando in mille pezzi il mio futuro… e quella bomba l’avevo sganciata io.

SINOSSI:

Dopo essere scappata, lasciando il suo futuro sposo sull’altare, Melinda spera di trovare finalmente la libertà che cerca a New York. Purtroppo, però, proprio il giorno del suo arrivo, si ritroverà coinvolta in un gioco di potere e ricatti tra suo nonno e un uomo tanto misterioso quanto affascinante, Simon Austin. Spaventata dalle minacce di quest’ultimo e da ciò che potrebbe causare alla sua famiglia, Melinda si ritroverà costretta ad accettare di sposare Simon, perdendo così la sua agognata libertà. Presto Melinda scoprirà che dietro a quel matrimonio, c’è un mondo di menzogne e segreti inconfessabili, in grado di distruggere ogni sua sicurezza e mettere a repentaglio quel fragile sentimento che lentamente sta nascendo tra lei e Simon.

RECENSIONE:

Ringrazio subito la casa editrice Elister Edizioni per avermi inviato questo libro che però non mi ha entusiasmato. Come avete potuto leggere dalla sinossi, la protagonista lascia il suo, ormai ex, fidanzato il giorno del matrimonio perché capisce che non lo ama più e che forse non lo hai mai amato. Dopo pochi giorni i genitori, che nel frattempo non le parlavano più, soprattutto la madre (personcina molto carina), l’hanno praticamente cacciata di casa dicendole “vai dai tuoi nonni” che ovviamente abitano in America e che ovviamente sono ricchi sfondati (come i genitori di lei, ovviamente). La brava Melinda, che aspira alla libertà, non si fa ripetere l’ordine due volte (cioè, avete colto il sottile riferimento? Avete colto il legame tra libertà e ordine? Sì vero?), stavo dicendo, non si fa ripetere l’ordine e vola dai nonni a New York dove finalmente convinta di essere libera si ritrova incastrata in un accordo in cui è obbligata a sposare un tizio. Il tizio ovviamente ha gli occhi azzurri e ovviamente è un avvocato ricchissimo. Ah mi stavo dimenticando, ovviamente il tizio, Simon, ha anche un fisico da paura. Dettagli.

In realtà, la storia che c’è sotto a questo accordo è stata anche una bella scoperta, ero sinceramente curiosa di scoprire cosa mai potesse essere di così grave per cercare di trovare un accordo con un anno di matrimonio, visto che anche Simon non è che impazzisse all’idea e, appunto, il motivo, la storia che c’era dietro è stata anche interessante e poteva venirci fuori qualcosa di buono. Magari la storia sarebbe stata scontata (come effettivamente è stata) ma ci sono stati degli eventi, uno in particolar modo che mi hanno fatto dire NO. L’attrazione sessuale tra i due era evidente quindi in realtà, il sesso consenziente ci poteva essere fin dall’inizio e invece? E invece NO! Il primo rapporto è stato praticamente uno stupro visto che Melinda chiaramente non voleva (pur essendo attratta e tutto dal tizio) ma in quel preciso momento lei non voleva e ovviamente il maschio alfa figaccione se ne frega caldamente del volere di una donna, figuriamoci e vabbé, vi risparmio i dettagli. Queste scene, questi fatti, queste COSE mi fanno imbestialire. Perché poi, come se non bastasse, le donne, o Melinda in questo caso, dicono “no, è sbagliato, lo odio” puntualmente seguito da un “quanto è figo però”.. Ma, sul serio? Cioè, veramente? Ditemi che nella vita reale non succede questo!

Comunque, se volete passare un’ora senza pensieri, se non vi arrabbiate per scene di questo tipo, se leggere queste storie non vi crea problemi allora potete leggere questo libro e quindi, in caso, vi lascio il link di Amazon: http://amzn.to/2nDhNhz

Voto: 2 su 5

Fatemi sapere cosa ne pensate di questa recensione, spero, come sempre, di non aver esagerato nell’esprimere un mio parere!

A presto lettori

erigibbi

©

Annunci

6 pensieri su “RECENSIONE: Appartieni solo a me di Lily Anne

  1. Pingback: WRAP UP #3 Aprile 2017 – erigibbi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...