RECENSIONE LA VITA È UN TIRO DA TRE PUNTI di Marco Dolcinelli

TITOLO: La vita è un tiro da tre punti la vita è un tiro da tre punti

AUTORE: Marco Dolcinelli

EDITORE: Nativi Digitali Edizioni

PREZZO: € 12.48 cartaceo; € 3.99 e-book

RECENSIONE:

[grazie a Nativi Digitali Edizioni per il libro]

I protagonisti principali di questo libro sono Federico, Orlando e Alberto. Questi tre amici, assieme ad altri ragazzi della loro compagnia, amano andare al campetto: un campo dove ritrovarsi tutti assieme e giocare a basket. Questa pace idilliaca finisce il giorno in cui un altro gruppo di ragazzi, molto più bravi di loro in questo sport e non a caso soprannominati Le Bestie, decide di cominciare a giocare in quel campo. Lo scontro e le antipatie diventano insopportabili anche grazie ad una diatriba amorosa. Alberto propone una sfida impensabile ed impossibile: fare una serie di 5 partite, una a settimana, il primo gruppo che ne vince tre ha vinto il campetto e l’altro gruppo non potrà più giocare in quel luogo.

I personaggi principali sono tutti ben caratterizzati e differenziati tra loro: Federico ad esempio non si fa la barba da 3 mesi, da quando è stato lasciato dalla sua fidanzata dopo 4 anni; Alberto è diventato vegetariano da pochi mesi, suona e canta in una band ed è innamorato perso di Serena, la ragazza di uno dei tipi delle Bestie; Orlando lavora, ha una fidanzata, una sorella e una mamma a cui deve pensare da quando è morto il padre. Tutti sono però accomunati dal campetto e dal basket: c’è chi lo pratica solo da poco tempo e chi invece ci gioca da molti anni, chi avrebbe voluto avere una carriera in quello sport e chi semplicemente lo vede come un gioco e un hobby ma per tutti il campetto è un rifugio, un luogo dove ritrovarsi, dove l’unico pensiero che conta è vincere, magari con un tiro da tre.

Il primo capitolo è iniziato giustamente con una partita di basket: ho fatto un po’ di fatica ad orientarmi perché i nomi erano tanti, non capivo chi era contro chi ma questo mi ha dato proprio l’idea che ci fosse una vera partita di basket lì, di fronte alla mia finestra. Potevo sentire il rimbalzo della palla sul cemento, le urla dei ragazzi che chiamavano il passaggio, il rumore e lo stridore delle scarpe, le risate, le imprecazioni, la palla che prendeva il ferro, la palla che entrava, liscia, solo cotone.

Mi sono affezionata a questi ragazzi in una maniera assurda e spesso provavo un po’ di malinconia perché mi sarebbe piaciuto far parte di una compagnia di amici così affiatati, così sinceri, così veri, come se Federico, Orlando, Alberto e gli altri esistessero veramente. Forse anche l’ambientazione ha aiutato: il tutto si svolgeva a Verona, io abitavo in provincia di Padova fino a qualche mese fa, certo il luogo non è lo stesso ma mi ha dato l’impressione di essere più vicina a loro.

Mi è poi piaciuto come si sono evoluti i fatti: ci sono stati degli eventi che non pensavo minimamente potessero accadere e sono rimasta veramente soddisfatta del finale. Avevo il terrore che potesse essere banale e scontato ma invece no, è andata come doveva andare, come sarebbe andata nella vita vera e sono felice di questo.

In sostanza consiglio questo libro a tutti voi, che siate sportivi o meno, che amiate il basket o il calcio, che abbiate degli amici così oppure no, giocate la vostra partita e acquistate il libro.

stellinastellinastellinastellina

Link amazon: La vita è un tiro da tre punti di Marco Dolcinelli

Cosa dite di questo libro? Vi ispira?

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il mio link sovrastante oppure da qui: http://amzn.to/2oDpsz8]

NETFLIX BOOK TAG

Sul mio canale Youtube è uscito un nuovo video! Si tratta di un tag che unisce netflix e i libri, cosa c’è di meglio???

Vi lascio qui il link nel caso vogliate darci un’occhiata: https://www.youtube.com/watch?v=DK2O5EoMW5Y&t=25s

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE!: Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il mio link sovrastante oppure da qui: http://amzn.to/2oDpsz8]

#BOOKTAG: Dalla A alla Z

Sì lettori, sto recuperando un po’ di book tag perché mi diverto troppo! 🙂 Ringrazio Tanya per aver risposto a queste domande e quindi farmi scoprire questo tag! 🙂

Lettera A: Indica un autore di cui hai letto più libri.

Stephen King mio amato-odiato scrittore, ringraziami perché se sei un riccone è grazie a me!

Lettera B: Bevo responsabilmente quando leggo? (Alias: cosa bevi quando leggi?)

Io bevo sempre responsabilmente altrimenti prendo sonno. Tè e tisane grazie per essermi amiche.

Lettera C: Confesso di aver letto..?

Tanya, ti copio. Anch’io confesso di aver letto la trilogia di 50 sfumature e mi è pure piaciuta! Sono pronta ad essere linciata, su, fatevi sotto!

Lettera D: Devo smettere di…?

Non dire alla gente che quello che vorrei fare veramente esula dagli studi che ho fatto.

Lettera E: E-reader o cartaceo?

Cartaceo sempre. Mi sono dovuta convertire al kindle per spazio e soldi ma i cartacei sono imbattibili, non c’è storia.

Lettera F: Fangirl dipendente da…?

La Torre Nera (sono la migliore amica di King, lo avete capito no?)

Lettera G: Genere preferito che ti ritrovi a leggere?

Mmmh se la battono narrativa e fantasy. Bel problema.

Lettera H: Ho atteso tanto per…?

STO ANCORA ATTENDENDO LI MORTACCI TUA MARTIN VEDI DI FAR USCIRE E TERMINARE STA BENEDETTA SERIE DE LE CRONACHE DEL GHIACCIO E DEL FUOCO. (l’assenza di punteggiatura è voluta, esprime meglio i miei sentimenti astiosi).

Lettera I: In lettura questo momento?

In questo preciso istante La classe dei misteri di Harris ma nel momento in cui questo articolo verrà pubblicato non lo so!

Lettera L: Luogo preferito per leggere?

Poltrona o divano vicino al caminetto. Quando sono andata in Galles la prima volta a trovare Enrico ho adorato mettermi accanto alla finestra seduta sul marmo sopra il termosifone. Non so come si chiami, ma avete presente quei film americani dove la gnocca di turno si siede quando è sconsolato perché ha appena litigato con il figaccione di turno?! Ecco, anche lì adoro leggere.

Lettera M: Miglior prequel di sempre?

Potrei non saper rispondere a questa domanda, potrei.

Lettera N: Non vorrei mai leggere…?

Oh mio Dio bo. Io vorrei leggere tutto, come la mettiamo?!

Lettera O: Once more (ovvero il libro che leggi e rileggi)

Ne ho riletti tanti nella mia breve vita. Ora come ora vorrei rileggere (per l’ennesima volta) i miei preferiti: L’Alchimista, Fahrenheit 451 e Mangia Prega Ama.

Lettera P: Perla nascosta: un libro che non ti aspettavi fosse bello.

Non è che non mi aspettavo fosse bello, ma non mi aspettavo potesse piacermi COSÌ TANTO Papà era un bandito.

Lettera Q: Questioni irrisolte: Libri mai finiti. 

L’unico libro che non ho finito è stato La coscienza di Zeno, ho provato a leggerlo quando avevo 12 anni. Mai scelta fu più sbagliata. Poi l’ho ripreso un po’ di anni dopo e l’ho terminato.. Quindi in realtà non ce ne sono di libri mai finiti ahahahahaha.

Lettera R: Rimpianti letterari? Libri venduti o persi?

Niente di tutto ciò. Scherziamo?? Potrebbe venirmi un colpo apoplettico.

Lettera S: Serie iniziate e mai finite?

Voi siete pazzi (no, non è una serie!).

Lettera T: Tra i tuoi antagonisti preferiti c’è…?

Mmmh considerando che ci sono pure i libri azzardo..Anakin Skywalker.

Lettera U: Un appuntamento con…?

Il Sognatore di Bianca come il latte rossa come il sangue. Non un appuntamento, vorrei averlo avuto come professore, trovarmelo davanti tutte le mattine per ascoltare le sue lezioni.

Lettera V: Vorrei non aver mai letto…?

L’arte di essere felici, una tortura unica, peggio di Guerra e Pace, oddio, no, non saprei. Vanno a braccetto.

Lettera Z: Zanna avvelenata: quel finale che non volevi.

La Torre Nera maledetto King ti odio. (punteggiatura non voluta per trasmettere i miei sentimenti astiosi).

Bene ragazzi, cosa dite delle mie risposte?? Ora rispondete voi che sono troppo curiosaaaaa!!

A presto

eri gibbi

©

#BOOKTAG: Book Buying Tag

E finalmente un altro tag sui libri! Era da troppo che non ne facevo uno vi pare?! Inamissibile, inamissibile lo so. Ringrazio The bookcase of my mind per avermi taggata!

Rispondiamo alle domande:

1 Dove compri i tuoi libri?

Inizialmente li acquistavo nelle librerie poi con l’avvento di Internet ho iniziato ad andare nelle librerie come se fossero delle biblioteche, leggendo mille mila trame per aggiungere i libri alla mia wishlist. Credo di non acquistare più in libreria perché altrimenti finirei tutti i soldi nel portafoglio.

2 Preordini i libri e se sì lo fai online o in negozio?

Assolutamente no, non preordino libri. Anzi, di solito i libri “che vanno di moda” o non li acquisto o passano anni prima che lo faccia.

3 In media quanti libri acquisti al mese?

Mmmh dipende. Sono abbastanza brava perché non ho mai avuto così tante risorse economiche a disposizione. Penso che il massimo sia stato 4 libri.

4 Usi la biblioteca locale?

Da bambina e da adolescente sono stata una frequentatrice assidua della biblioteca perché non volevo far spendere i soldi ai miei per tutti i libri che leggevo. Poi la biblioteca ha cominciato a non acquistare praticamente più libri, io non sapevo più cosa leggere, rileggevo anche gli stessi libri e poi con la crescita e con un lavoretto sono riuscita a continuare a coltivare la mia passione senza frequentare più quella smilza biblioteca del paese abbandonata a se stessa, purtoppo.

5 Come ti senti rispetto ai negozi di beneficenza e libri di seconda mano?

Ho acquistato solo una volta un libro usato da un uomo che mi ha fermato per strada dicendomi che li stava svendendo perché non ce la faceva più a vivere, essendo disoccupato. Avevo quasi le lacrime agli occhi. Non ho mai acquistato libri usati semplicemente per paura che fossero rovinati e maltrattati.

6 Tieni i libri che leggi nello stesso scaffale dei libri ancora da leggere?

Lo scaffale è lo stesso ma li tengo separati. Quelli letti sono in ordine alfabetico per scrittore, quelli da leggere formano una pila a sé.

7 Pianifichi di leggere tutti i libri che possiedi?

Assolutamente sì, e mi trattengo dall’acquistare altri libri se prima non finisco di leggere quelli che già ho.

8 Cosa fai con i tuoi libri che pensi non leggerai mai o che non ti piacciono?

Non leggerò mai un libro acquistato da me? Esistono brutte persone del genere? Sul serio? I libri che non mi piacciono li finisco ugualmente (3 mesi per finire Guerra e Pace, parliamone) e li tengo, sono uguali agli altri.

9 Hai mai donato dei libri?

No. Non ce la posso fare. Ditemi che sono una brutta persona ma non lo farò mai. Preferisco donare vestiti che non porto più. I libri sono miei, li ho acquistati, li ho letti, mi hanno donato sentimenti ed emozioni, resteranno con me.

10 Ti sembra di acquistare troppi libri?

Assolutamente no, mi trattengo molto PER FORTUNA. Ma per i miei genitori leggo sempre troppo. Bah, vai a capirli tu.

Bene lettori, ora tocca a voi rispondere a queste domande che dite? Sono curiosa di sapere le vostre risposte quindi fate questo Book Tag!

A presto lettori

eri gibbi

©

[Book Tag] Descriviti con i libri

Buongiorno ragazzi! Oggi mi lancio con questo book tag davvero molto carino ma che ho cercato di evitare come la peste perché mi spaventava a morte ahahahahaha. Ringrazio comunque le ragazze del blog Canti delle balene che hanno pensato a me!

Per ogni domanda bisogna rispondere con il titolo di un libro letto (e qui entra in gioco il panico perché leggo da quando ne ho le capacità, il problema è che ho la memoria d un criceto e non mi sono mai appuntata i libri letti EVVIVA); poi ringraziare chi ci ha nominato e taggare altri blog.

Eeeed ecco a voi le domande signori e signore:

Sei maschio o femmina?

aa

Descriviti

9788809046955_0_0_302_80

Cosa provano le persona quando stanno con te?

4a921bec4ed6997641b69d66fe2aa138_w600_h_mw_mh_cs_cx_cy

Descrivi la tua relazione precedente

_lamico-immaginario-1349653419

Descrivi la tua relazione corrente

Alfie The Doorstep Cat

Dove vorresti trovarti

pietra-filosofale

Come ti senti nei riguardi dell’amore?

41exnngqnil-_sx325_bo1204203200_

Come descriveresti la tua vita?

9788820055684_0_0_800_80

Cosa chiederesti se avessi a disposizione un solo desiderio?

51z4huburl-_sx312_bo1204203200_

Una musica

canzone-susannah-stephen-king

Chi o cosa temi?

it-stephen-king

Un rimpianto?

6

Un consiglio per chi è più giovane?

www-mondadoristore-it

Da evitare accuratamente? (specifico che non è riferito al contenuto del libro)

indexk

Mi astengo dal nominare qualcuno per il semplice fatto che è lungo da fare (anche se molto divertente) e non vorrei farmi odiare ahahaha e perché molti lo hanno già fatto, ma, tutti voi blogger lettrici e lettori che mi seguite, sentitevi in OBBLIGO di farlo! 😉

A presto!

eri gibbi