SEGNALAZIONE #7

TITOLO: Dimenticati di medimenticati di me

AUTORE: Sara Fiore

EDITORE: Elister Edizioni

DATA DI USCITA: 08 maggio

PREZZO: € 2.99 e-book

SINOSSI:

Laura è una giovane donna in fuga dal suo passato e dai ricordi di un amore perduto, che le hanno lasciato un grande vuoto nel cuore. Una dolorosa voragine che lei riempie con cattive abitudini come l’abuso di alcool, e atteggiamenti astiosi verso il prossimo. Lasciata l’Italia, finalmente sente di poter ritornare a vivere, ma non è facile e la barriera che ha messo tra lei e il mondo circostante non sembra voler crollare. La sua esistenza sembra procedere senza emozioni, fin quando non s’imbatterà in Richard, giovane uomo di successo, tanto ricco quanto solo. L’unico in grado di vedere la solitudine e il dolore che nasconde Laura sotto quella corazza dura e inavvicinabile. Riuscirà Richard ad abbattere le difese di Laura e aiutarla a provare quei sentimenti ormai sopiti da troppo tempo?
L’AUTRICE:
Sara Fiore è nata a Rieti nel 1987. Ha frequentato l’Università degli Studi dell’Aquila laureandosi in Mediazione Linguistica e Comunicazione Internazionale nel febbraio del 2012. Scrive poesie e racconti dall’età di quindici anni e nel 2015 ha pubblicato il suo primo romanzo di genere fantasy Meraviglia. Fa parte del collettivo Scrittori in corso e gestisce il blog scritturavirale. Vive con la sua famiglia a Cesena. Nel 2017 esce con il romanzo Dimenticati di me con la Elister Edizioni.
Cosa dite di questo libro amici? Vi ispira? Fatemi sapere!
A presto lettori,
erigibbi
©
[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il mio link sovrastante oppure da qui: http://amzn.to/2oDpsz8]

RECENSIONE: Confederazione di sangue di Victory Storm

TITOLO: Confederazione di sangue (II volume serie Trilogia di sangue) CONFEDERAZIONE di SANGUE 1875x2500

AUTORE: Victory Storm

EDITORE: Elister Edizioni

GENERE: Fantasy

PUBBLICAZIONE: 2014

PREZZO: € 4.99 e-book

PAGINE: 334 p.

Prime righe:

«Sei pronta?» mi chiese Blake con la stessa luce eccitata delle altre volte.

«Più o meno» risposi con voce incerta e timorosa.

In realtà non mi sentivo assolutamente pronta, soprattutto dopo tre mesi di fallimenti. Ero terrorizzata. Terrorizzata dalla paura di non riuscirci e di deludere per l’ennesima volta l’uomo che amavo e che volevo solo rendere orgoglioso di me.

TEASER:

«Buongiorno» esclamai felice.

«Vera, tesoro. Buongiorno! Oggi anche tu sei mattiniera? Pensa che stamattina ho beccato Ahmed che partiva solo soletto dall’albergo verso il parco! Una mossa proprio sciocca considerando le tue difficoltà, Ahmed! Dublino non è come Four Crosses! Dublino è tutta un’altra cosa!» lo rimproverò dolcemente la zia.

«Inquinamento e caos» mormorò Ahmed riferendosi alla città.

SINOSSI:

La storia di Vera e Blake continua. Ormai Vera ha scoperto di essere una vampira e ora deve confrontarsi con la società dei vampiri e le loro leggi. la sua vita procede serena accanto all’uomo che ama ma qualcosa sembra pronto a sconvolgere la loro unione…

RECENSIONE:

Vi lascio qui la recensione del primo libro nel caso foste interessati a rinfrescarvi le idee: Attrazione di sangue

Essendo il II volume è indubbio che ci saranno spoiler, quindi vedete voi se proseguire o meno nella lettura.

Il libro inizia con Vera che cerca (ormai da tre mesi) di trasformarsi; ogni vampiro infatti ha la possibilità e la capacità di trasformarsi in una forma animale. Alla fine Vera, dopo mille tentativi ce la farà, ma non vi dico in cosa si trasfermerà altrimenti vi rovinerei la sorpresa! In questo libro per una serie di sfortunati eventi l’amore di Vera e Blake verrà messo in crisi, il Patto d’Unione secondo Ahmed sarà destinato a rompersi entro la fine dell’anno. Oltre a questo, gli sforzi di Vera e degli altri componenti della Confederazione (sua zia, suo padre, Peter e Ahmed) sono tutti incentrati a trovare la sede segreta della Confederazione appunto per andare avanti con le ricerche iniziate e volute da suo zio affinché vampiri ed umani possano vivere pacificamente assieme.

Questo libro mi è piaciuto ancora di più del primo probabilmente perché dentro c’è un po’ di tutto: la storia d’amore in crisi, Vera che deve imparare ad essere una vampira (studiare, allenarsi, nutrirsi e conoscere le leggi in vigore in quella comunità) e la Confederazione creata da suo zio che deve crescere ed espandersi, il tutto contornato dai cattivi che vogliono uccidere Vera e ovviamente anche tutti gli altri vampiri se possibile. Ci sono stati momenti esilaranti in cui qualche risatina sorniona si è impossessata di me e momenti tristi in cui ho pure versato qualche lacrima.

spongebob_piange_a_dirotto

Vera in questo libro mi è piaciuta molto, è sempre esilarante ed autoironica ma è anche maturata, soprattutto alla fine del libro c’è stata la sua svolta. Le stupidaggini secondo me le ha fatte, avrei reagito in modo differente molte volte, non avrei mai mentito a Blake su niente consapevole che questo non avrebbe fatto altro che peggiorare la situazione.

Blake è fondamentalmente un insicuro cronico, sembra sempre arrabbiato e scontroso ma sotto sotto quello che in realtà prova è sofferenza, dolore e paura di perdere chi ama.

Il libro si legge molto velocemente perché è formato da molti dialoghi ed è comunque scritto bene, con uno stile leggero e un linguaggio quotidiano. Se volete avventurarvi in questa trilogia con vampiri, azione e amore, questi libri fanno per voi!

Se siete interessati al libro vi lascio qui il link Amazon: http://amzn.to/2mZqOBF

Voto: 4 su 5

Fatemi sapere cosa pensate di questa recensione!

A presto vampiri

erigibbi

©

RECENSIONE: DECLAN – Rebel Angels Band di Stephanie K. Sinclair

TITOLO: DECLAN- Rebel Angels Band (Volume 1)cover-declan

AUTORE: Stephanie K. Sinclair

EDITORE: Elister Edizioni

GENERE: Narrativa rosa ed erotica

PUBBLICAZIONE: 2017

PREZZO: € 2.99 e-book

PAGINE: 111 p.

Prime righe:

Los Angeles, California, 2010

Declan Matthews sorseggiò il suo caffè praticamente in coma. Che Dio benedica Starbucks!

Anche se avrebbe preferito gustarselo seduto a un tavolo insieme a un donut al cioccolato leggendo un buon libro, piuttosto che in auto nel traffico losangelino.

TEASER:

In ogni caso, i suoi genitori avevano pagato i primi tre mesi di affitto come regalo per la promozione, e c’era solo una parola per descriverla: stupenda.

L’appartamento era al piano rialzato e aveva l’ingresso a scalinata con un cortile privato. Aveva cinque finestre luminose a tutta parete in totale, di cui tre in salotto e due in camera da letto e i pavimenti erano in legno. Tutti i mobili erano moderni e di un bel color noce. L’angolo cottura aveva tutti i comfort che una ragazza come lei, che amava cucinare, potesse desiderare.

SINOSSI:

Timido e impeccabile pubblicitario di giorno. Folle, sexy e intraprendente chitarrista dei Rebel Angels di notte. Declan rappresenta il binomio perfetto di uomo in grado di far impazzire ogni donna. Peccato che a lui questo non interessi… Almeno finché non si ritroverà a lavorare accanto alla bellissima e spumeggiante Amelia Ricci, nuova art director della Logan Advertising, appena arrivata dall’Italia. Insieme dovranno seguire la nuova campagna pubblicitaria per i cioccolatini “Dolci Desideri”. Sembra impossibile riuscire a resistere a quel corpo sinuoso che sembra fatto per il piacere, eppure Amelia sotto quell’aspetto peccaminoso, nasconde una fragilità capace di renderla vulnerabile e insicura verso ogni uomo che attrae. Declan riuscirà mai a entrare nel cuore di Amelia e trovare l’amore vero? Amelia riuscirà a resistere a quel nuovo collega pieno di sorprese e di sfaccettature misteriose?

RECENSIONE:

Ringrazio subito Elister Edizioni per avermi inviato il libro.

Una vera fortuna che il teaser sia proprio questo perché mi ero dimenticata di questo dettaglio. Ma andiamo con ordine. La storia è abbastanza scontata ma ogni tanto ci può stare spegnere completamente il cervello e leggere una storiella d’amore. La sinossi vi dice tutto quello che dovete sapere. L’amore tra i due scoppia subito, ci sarà solo un piccolo problema quando Amelia farà cambiare un po’ il look di Declan durante il giorno. Lo stile di Declan infatti viene definito come “nerd” e su questo in realtà vorrei fare un appunto perché io i mocassini addosso ad un nerd sinceramente non li ho mai visti. Cioè, immaginatevi Sheldon con i mocassini!

Just-Sheldon-D-sheldon-cooper-31938618-500-226

Stavo dicenso, ah sì, Declan quindi nel momento in cui cambia stile fa impazzire tutte le donne dell’ufficio e comincia a fare il galletto per cui la loro storia va un po’ in crisi e sinceramente, dal personaggio di Declan questo non me l’aspettavo. La sua reazione è stata molto diversa dal personaggio descritto e conosciuto fino a quel momento e questo secondo me è stata una nota stonata e mi è sembrata una trovata semplicemente per far succedere qualcosa di negativo tra i due.

Ho trovato carina l’idea iniziale di descrivere i membri della band nonché migliori amici di Declan; membri che sono usciti durante il racconto, chi più chi meno, con le loro principali caratteristiche caratteriali e anche qua, punto a favore perché hanno dato qualcosina in più al libro.

Per quanto riguarda Amelia non ho molto da dire se non che ovviamente ha gli occhi azzurri perché a quanto pare nei libri se non si hanno gli occhi azzurri (o verdi) si è dei cessi stratosferici. Mi ricollego qui al teaser: Amelia è stata trasferita dal suo capo italiano in questa azienda americana e i genitori di lei le hanno pagato per tre mesi la rata di uno stupendo, immenso, fighissimo, all inclusive appartamento che manco la regina Elisabetta. Ovviamente i genitori di lei devono avere un sacco di soldi per pagarle 3 MESI di rata di un appartamento MAGNIFICO che costerà un occhio della testa perché ovviamente mica poteva arrangiarsi o mica potevano pagarle un solo mese di rata di un appartamentino modesto, scherziamo?!

Per quanto riguarda Declan ci sono stati dei punti che proprio non ho digerito. Lui critica un colllega perché fa il coglione con le ragazze in ufficio, dice che lui le ragazze le porta sul palmo di mano e appena vede Amelia SBAM non ascolta più nessuno, si isola dal mondo per immaginare mille modi per SBATTERSELA sulla scrivania del capo. Ehm, sì, ok, perfetto Declan, dammi il 5.

Comunque, se volete passare un’oretta senza pensieri leggendo una storiella d’amore, poetete leggere questo libro (che non è troppo spinto) e in tal caso vi lascio qui il link Amazon: http://amzn.to/2mDHGMt

Voto: 3 su 5

Cosa pensate di questa recensione lettori? Fatemi sapere con un commento!

A presto readers

erigibbi

©

RECENSIONE: Appartieni solo a me di Lily Anne

TITOLO: Appartieni solo a meappartieni-solo-a-me-di-lily-anne

AUTORE: Lily Anne

EDITORE: Elister Edizioni

GENERE: Narrativa rosa ed erotica

PUBBLICAZIONE: 2017

PREZZO: € 2.99

PAGINE: 127 p.

Prime righe:

Ero seduta sul divano di casa mia, lo sguardo perso verso qualcosa di inesistente. Con la mente stavo ripercorrendo ogni singola ora di quella folle giornata. Una bomba era esplosa, disintegrando in mille pezzi il mio futuro… e quella bomba l’avevo sganciata io.

SINOSSI:

Dopo essere scappata, lasciando il suo futuro sposo sull’altare, Melinda spera di trovare finalmente la libertà che cerca a New York. Purtroppo, però, proprio il giorno del suo arrivo, si ritroverà coinvolta in un gioco di potere e ricatti tra suo nonno e un uomo tanto misterioso quanto affascinante, Simon Austin. Spaventata dalle minacce di quest’ultimo e da ciò che potrebbe causare alla sua famiglia, Melinda si ritroverà costretta ad accettare di sposare Simon, perdendo così la sua agognata libertà. Presto Melinda scoprirà che dietro a quel matrimonio, c’è un mondo di menzogne e segreti inconfessabili, in grado di distruggere ogni sua sicurezza e mettere a repentaglio quel fragile sentimento che lentamente sta nascendo tra lei e Simon.

RECENSIONE:

Ringrazio subito la casa editrice Elister Edizioni per avermi inviato questo libro che però non mi ha entusiasmato. Come avete potuto leggere dalla sinossi, la protagonista lascia il suo, ormai ex, fidanzato il giorno del matrimonio perché capisce che non lo ama più e che forse non lo hai mai amato. Dopo pochi giorni i genitori, che nel frattempo non le parlavano più, soprattutto la madre (personcina molto carina), l’hanno praticamente cacciata di casa dicendole “vai dai tuoi nonni” che ovviamente abitano in America e che ovviamente sono ricchi sfondati (come i genitori di lei, ovviamente). La brava Melinda, che aspira alla libertà, non si fa ripetere l’ordine due volte (cioè, avete colto il sottile riferimento? Avete colto il legame tra libertà e ordine? Sì vero?), stavo dicendo, non si fa ripetere l’ordine e vola dai nonni a New York dove finalmente convinta di essere libera si ritrova incastrata in un accordo in cui è obbligata a sposare un tizio. Il tizio ovviamente ha gli occhi azzurri e ovviamente è un avvocato ricchissimo. Ah mi stavo dimenticando, ovviamente il tizio, Simon, ha anche un fisico da paura. Dettagli.

In realtà, la storia che c’è sotto a questo accordo è stata anche una bella scoperta, ero sinceramente curiosa di scoprire cosa mai potesse essere di così grave per cercare di trovare un accordo con un anno di matrimonio, visto che anche Simon non è che impazzisse all’idea e, appunto, il motivo, la storia che c’era dietro è stata anche interessante e poteva venirci fuori qualcosa di buono. Magari la storia sarebbe stata scontata (come effettivamente è stata) ma ci sono stati degli eventi, uno in particolar modo che mi hanno fatto dire NO. L’attrazione sessuale tra i due era evidente quindi in realtà, il sesso consenziente ci poteva essere fin dall’inizio e invece? E invece NO! Il primo rapporto è stato praticamente uno stupro visto che Melinda chiaramente non voleva (pur essendo attratta e tutto dal tizio) ma in quel preciso momento lei non voleva e ovviamente il maschio alfa figaccione se ne frega caldamente del volere di una donna, figuriamoci e vabbé, vi risparmio i dettagli. Queste scene, questi fatti, queste COSE mi fanno imbestialire. Perché poi, come se non bastasse, le donne, o Melinda in questo caso, dicono “no, è sbagliato, lo odio” puntualmente seguito da un “quanto è figo però”.. Ma, sul serio? Cioè, veramente? Ditemi che nella vita reale non succede questo!

Comunque, se volete passare un’ora senza pensieri, se non vi arrabbiate per scene di questo tipo, se leggere queste storie non vi crea problemi allora potete leggere questo libro e quindi, in caso, vi lascio il link di Amazon: http://amzn.to/2nDhNhz

Voto: 2 su 5

Fatemi sapere cosa ne pensate di questa recensione, spero, come sempre, di non aver esagerato nell’esprimere un mio parere!

A presto lettori

erigibbi

©

Teaser Tuesday #21

Buongiorno lettori! Come ogni martedì vi tengo compagnia con la rubrica settimanale Teaser Tuesday. Vi ricordo le regole:

  1. Prendi il libro che stai leggendo.
  2. Aprilo ad una pagina a caso.
  3. Condividi un estratto di quella pagina.
  4. Occhio agli spoiler! Assicurati di non dire troppo (nuooooooo).
  5. Riporta titolo ed autore, così che i lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dal teaser.

Da Appartieni solo a me di Lily Anne:

Mi sentii a disagio, sembravo un pesce fuor d’acqua.

La mia vita si era sempre svolta in ambienti tranquilli e pieni di agio.

Decisi che il mio tempo di attesa era terminato.

A quanto pareva ci volevano le maniere forti. Presi i bagagli e radunai tutte le forze per sferrare il mio attacco verso la prima auto di colore giallo.

Era una sfida contro me stessa.

Quando la vidi arrivare mi fiondai di corsa, sicura che ce l’avrei fatta.

Purtroppo non fu così. Mi trovai per terra, schiacciata sulla strada dai miei stessi bagagli.

Accidenti! Mi ero scontrata con qualcosa di duro, capace di farmi perdere l’equilibrio.

Ancora stordita, cercai di rimettermi in piedi imprecando sottovoce.

Con mia grande sorpresa, qualcuno mi afferrò per il braccio e in un attimo mi ritrovai in piedi.

Informazione di servizio, domani uscirà la recensione di questo libro! Preparatevi al peggio..

Fatemi sapere che libro state leggendo in questo momento magari facendomelo conoscere con un teaser!

A presto lettori

erigibbi

©

RECENSIONE: Una relazione proibita di Melissa Castello

TITOLO: Una relazione proibita cover-una-relazione-proibita-2017

AUTORE: Melissa Castello

EDITORE: Elister Edizioni

GENERE: Narrativa rosa ed erotica

PUBBLICAZIONE: 2017

PREZZO: € 2.99 e-book

PAGINE: 119 p.

Prime righe:

«Melody, non ti rendi conto di ciò che dici!» esplose mio padre come d’abitudine ogni volta che si parlava dei miei progetti professionali futuri.

«Papà, ti prego. Cerca di capirmi! Io voglio fare l’insegnante. Ho desiderato insegnare dal primo giorno di scuola. Amo l’insegnamento! Desidero solo poter fare ciò che sento nel cuore e avere il tuo appoggio.»

TEASER:

«Quindi è ricca la famiglia di Shane?» domandai dopo un po’, camminando tra i quadri della mostra.

«Trevor Mallory è nato qui ma a diciassette anni si era già trasferito a New York dove ha costruito un impero milionario nell’immobiliare. Ha sempre vissuto a New York ma ben presto le scuole disposte ad accettare il figlio hanno cominciato a ridursi sempre di più. Cookeville era l’ultima spiaggia. Questo ritorno di Mallory ha scatenato grande clamore ma anche vecchi rancori dato che Trevor ha lasciato molti affari in sospeso prima di andarsene a cercare fortuna a New York. Tuttavia oggi, con la scusa che il figlio studia qui, ha deciso di reinvestire in questa piccola cittadina. L’anno scorso ha finanziato un ambulatorio medico per le emergenze, mentre quest’anno ha elargito una grande donazione alla biblioteca della città e ora… questa galleria d’arte in memoria della moglie defunta.»

SINOSSI:

Lei è diventata la sua ossessione dal primo giorno in cui l’ha vista. Lui è diventato la sua tentazione proibita dalla prima volta che l’ha baciata. Melody è una ragazza di ventitré anni, si è appena laureata con il massimo dei voti e sogna di diventare una professoressa di liceo. Tuttavia è osteggiata dai suoi stessi genitori che la vedono troppo fragile, minuta e con un viso così angelico da somigliare più a una bambolina che a un mastino capace di ottenere rispetto da studenti che hanno pochi anni in meno di lei. Dopo continue liti con il padre, alla fine Melody ottiene un incarico come insegnante in un liceo ben diverso da quelle scuole prestigiose e rispettabili a cui è abituata. La situazione che le si parerà davanti sarà difficile da affrontare e l’unico appoggio che sembrava aver trovato in un collega, Shane Mallory, alla fine si rivelerà un grande errore perché quel giovane non è altri che uno dei peggiori studenti della scuola. Imbarazzata da quell’equivoco, si ritroverà travolta dall’interesse del ragazzo, che nutre da subito per lei una vera e propria ossessione, tanto da spingerlo a comportamenti compromettenti per Melody e a mandare all’aria tutte le buone intenzioni della giovane. Tra baci rubati, inconfessabili dichiarazioni d’amore e incontri segreti notturni, riuscirà Melody a mettere una barriera tra loro? Oppure riuscirà Shane a far diventare sua Melody?

RECENSIONE:

Ringrazio subito Elister Edizoni per avermi inviato il libro, purtroppo però non mi è piaciuto particolarmente.

La storia procede troppo velocemente, ci sono aspetti che potevano essere approfonditi di più, primo fra tutti la morte della madre di Shane e la sua infanzia. A riguardo sono state invece spese pochissime parole.

Nemmeno i protagonisti mi sono piaciuti, né Melody né Shane. Melody come personaggio aveva del potenziale: è una giovane donna, appena laureata, piuttosto piccolina, carina con un viso che la fa sembrare ancora più giovane ma ama l’insegnamento e va anche contro il volere dei suoi pur di fare il lavoro che più le piace; questo è stato sicuramente un aspetto che mi è piaciuto. Quello che proprio non ho digerito è stato il suo comportamento con Shane. Lui ha 22 anni, lei 24 quindi non vado a criticare la possibilità che ci sia una storia d’amore tra i due ma come si è evoluta. Molto brava a parlare o a pensare da donna, del tipo “non sono un oggetto”, “non può fare di me quello che vuole”, “non può trattarmi in questo modo” e poi si lascia praticamente stuprare e il riassunto del suo pensiero è “no, non va bene ma lo amo troppo”. Ehm, ok, no, c’è qualche problema Melody cara. Un altro aspetto di Melody che proprio non ho digerito è il suo affermare spesso “ce la voglio fare da sola” quando comunque lavora in una scuola grazie al padre, il preside è suo zio, poi il padre gli propone di lavorare nella scuola in cui è lui il preside e poi quando lei e Shane decidono di andare a vivere assieme ma tutti e due continuano a studiare accettano di buon grado l’aiuto economico del padre di lui e questo quando un attimo prima lei aveva appena nuovamente ribadito “ce la voglio fare da sola”. La sagra dell’incoerenza.

Potete quindi poi capire perché non mi sia piaciuto Shane. L’idea del cattivo ragazzo, figo da paura, con un fisico divino ormai è un elemento costante e scontato in un romanzo di questo tipo (per non parlare del fatto che questi santi uomini sono sempre ricchi sfondati, mah) e lo tollero tranquillamente; ma che questo tipo veda una donna come SUA, sua proprio come se fosse un oggetto, come se avesse firmato un contratto di acquisto e quindi come se fosse di sua proprietà, e, come se non bastasse, che abbia con lei un rapporto sessuale in quel momento non consenziente, no, mi dispiace, ma così proprio non funziona. Non lo tollero!

Avendo letto la trilogia di 50 sfumature, quando leggo libri di questo genere mi sembra sempre di leggere qualcosa di scopiazzato, idee prese da quei libri, modificate e poi riprodotte… male. Non sto dicendo che l’autrice abbia copiato, magari questo libro lo aveva pensato molto prima o di 50 sfumature non conosce nulla ma questa è l’impressione che mi ha dato questo libro.

Per quanto riguarda lo stile, è presente qualche errore di battitura, ci sono molti dialoghi e zero descrizioni quindi è un libro che si legge molto velocemente anche per il lessico utilizzato, infatti non ci sono termini ostici.

Sicuramente se volete passare un’ora senza pensieri e se non vi danno fastidio scene di sesso, è un libro che potete leggere. Nel caso foste interessati vi lascio qui il link Amazon: http://amzn.to/2nyFjwg

Voto: 2 su 5

Bene lettori, fatemi sapere cosa pensate di questa recensione con un commento! Per me è sempre difficile fare una recensione negativa ma sono sempre sincera perché credo sia giusto esserlo, spero però di non essere stata troppo cattiva!

A presto

erigibbi

©

RECENSIONE: Attrazione di sangue di Victory Storm

TITOLO: Attrazione di sangue (I volume serie Trilogia di sangue)copertina-1875x2500

AUTORE: Victory Storm

EDITORE: Elister Edizioni

GENERE: Fantasy

PUBBLICAZIONE: 2015

PREZZO: € 2.99 e-book

PAGINE: 282

Prime righe:

16 novembre 2011

«Vera Campbell».

Annuii.

«Diciassette anni. Capelli e occhi castani, viso pallido, non particolarmente alta, fin troppo esile… Insomma, insignificante» osservò la madre superiora con un tono carico di disprezzo, facendo scorrere lo sguardo sul mio corpo in piedi davanti a lei, teso come una corda di violino.

TEASER:

«E tu per me non sei mai stata una semplice zia, ma una vera mamma a cui voglio un mondo di bene» la confortai abbracciandola forte, mentre le lacrime mi riempivano gli occhi.

«Ho paura, Vera. Non voglio perderti» sibilò tra i miei capelli, stringendomi ancora più forte.

«Non mi perderai, però devo scappare. Lo capisci? Non posso permettere all’Ordine della Croce Insanguinata di far del male a Jack o…»

«Ma è un vampiro!» m’interruppe lei.

TRAMA:

Vera ha appena scoperto l’esistenza dei vampiri e ora deve scappare. In una fuga tra Dublino e Londra, Vera si ritrova preda di una specie sanguinaria e feroce, perchè nel suo sangue si nasconde l’arma per distruggere la razza vampira. A darle la caccia è Blake, uno dei vampiri più anziani e forti al mondo, ma uno strano destino è in serbo per loro. Quello che doveva essere uno scontro tra il bene e il male, si rivelerà una strana e dirompente attrazione che cambierà le sorti della loro vita, svelando i segreti che si celano nel passato di entrambi. 

RECENSIONE:

Buongiorno lettori e lettrici! Oggi anche in Galles è una splendida giornata! Esultate per me! Ringrazio la Elister Edizioni per avermi dato la possibilità di leggere questo libro! Allora, la copertina non mi piace e oltre a questo, proprio non riesco a capirne il senso visto che nel libro la protagonista non è mai apparsa con un vestito elegante su una scala immensa! Il titolo è azzeccatissimo perché tra i due protagonisti non c’è una semplice attrazione che potrebbe colpire due persone comuni, ma ANCHE un’attrazione di sangue, nel senso più letterale del termine. La trama secondo me racconta anche troppo. Per carità, finché procedevo nella lettura mi immaginavo che tra Vera e Blake fosse nato qualcosa ma almeno all’inizio il dubbio ce lo avevo e invece la trama vi fa capire subito che tra i due nasce qualcosa. Veniamo al racconto. Devo dirvi che ero in astinenza da storie di questo tipo, ho smesso di guardare Vampire Diaries secoli fa, e per caso ho visto Twilight in tv (non ho mai letto i libri) e da allora non ho più toccato storie con vampir. Per questo ho deciso di leggere questa trilogia, buttando all’aria i miei piani di “per un pezzo non leggerò più saghe di mia spontanea volontà” (a causa de La Torre Nera che mi ha spezzato il cuore in mille mila pezzi per poi passarci sopra con tre tir che hanno fatto avanti e retro mille e una volte). Come sempre divago. Cercavo di dirvi che questo libro mi è piaciuto! Non vi nego che per alcuni tratti o in alcuni punti mi ha ricordato Twilight (no, non ci sono vampiri che luccicano) ma sinceramente la cosa non mi ha dato fastidio. Il libro mi ha catturato fin dall’inizio. Mi sono resa conto che ogni tanto il mio spirito ha bisogno di leggere libri in cui la protagonista è la solita sfigata di turno presa in giro da tutti e di cui OVVIAMENTE il più figo, dannato, forte, atletico (vampiro) del libro perde la testa. Tralasciamo il momento in cui finisco il libro e mi rendo conto che non sono una vampira e sono ancora la solita sfigata di turno ma, dettagli. Amo questo genere di libri, mi fanno tornare adolescente, che alla soglia dei 26 anni con idee in testa tutt’altro che chiare, è molto importante, e mi fanno un po’ sognare. Ecco forse spiegato il perché io ami così tanto il mondo magico, mi distoglie da quelli che sono i veri problemi che mi circodano; a dire il vero lo fanno tutti i libri che leggo. Ok, ho divagato. Ancora. Per quanto riguarda lo stile, il libro è scritto bene, non ci sono errori, se non rari errori di battitura e la lettura è scorrevolissima. Mi sono piaciuti i dialoghi, i pensieri e scoprire l’origine dei due protagonisti che non avevo capito appieno. Insomma, se vi piacciono le storie d’amore vampirische con azione e suspence, ve lo consiglio!

Voto copertina: 2 su 5

Voto titolo: 5 su 5

Voto racconto: 4 su 5

Voto finale: 4 su 5

Bene ragazzuoli, a voi piacciono le storie vampirische? Pensate di leggere questo libro? Fatemi sapere!

Sono affiliata ad Amazon, se il libro vi può interessare cliccate qui, in questo modo mi potete aiutare a sostenere il mio blog, grazie lettori!

A presto vampiri

eri gibbi

©

NUOVE USCITE per Elister Edizioni

Ribuongiorno! Vi comunico altre nuove uscite per la casa editrice Elister Edizioni.

TITOLO: Una relazione proibitacover-una-relazione-proibita-2017

AUTORE: Melissa Castello

EDITORE: Elister Edizioni

GENERE: Narrativa rosa

PUBBLICAZIONE: OGGI! 11 febbraio 2017

PREZZO: € 2.99 e-book

TRAMA:

Melody è una ragazza di ventitré anni, si è appena laureata con il massimo dei voti e sogna di diventare una professoressa di liceo. Tuttavia è osteggiata dai suoi stessi genitori che la vedono troppo fragile, minuta e con un viso così angelico da somigliare più a una bambolina che a un mastino capace di ottenere rispetto da studenti che hanno pochi anni in meno di lei. Dopo continue liti con il padre, alla fine Melody ottiene un incarico come insegnante in un liceo ben diverso da quelle scuole prestigiose e rispettabili a cui è abituata. La situazione che le si parerà davanti sarà difficile da affrontare e l’unico appoggio che sembrava aver trovato in un collega, Shane Mallory, alla fine si rivelerà un grande errore perché quel giovane non è altri che uno dei peggiori studenti della scuola. Imbarazzata da quell’equivoco, si ritroverà travolta dall’interesse del ragazzo, che nutre da subito per lei una vera e propria ossessione, tanto da spingerlo a comportamenti compromettenti per Melody e a mandare all’aria tutte le buone intenzioni della giovane. Tra baci rubati, inconfessabili dichiarazioni d’amore e incontri segreti notturni, riuscirà Melody a mettere una barriera tra loro? Oppure riuscirà Shane a far diventare sua Melody?

••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••

TITOLO: DECLAN. Rebel Angels Band (Volume 1)cover-declan

AUTORE: Stephanie K Sinclair

EDITORE: Elister Edizioni

GENERE: Narrativa rosa

PUBBLICAZIONE: OGGI! 11 febbraio 2017

PREZZO: € 2.99 e-book

TRAMA:

Timido e impeccabile pubblicitario di giorno. Folle, sexy e intraprendente chitarrista dei Rebel Angels di notte. Declan rappresenta il binomio perfetto di uomo in grado di far impazzire ogni donna. Peccato che a lui questo non interessi… Almeno finché non si ritroverà a lavorare accanto alla bellissima e spumeggiante Amelia Ricci, nuova art director della Logan Advertising, appena arrivata dall’Italia. Insieme dovranno seguire la nuova campagna pubblicitaria per i cioccolatini “Dolci Desideri”. Sembra impossibile riuscire a resistere a quel corpo sinuoso che sembra fatto per il piacere, eppure Amelia sotto quell’aspetto peccaminoso, nasconde una fragilità capace di renderla vulnerabile e insicura verso ogni uomo che attrae. Declan riuscirà mai a entrare nel cuore di Amelia e trovare l’amore vero? Amelia riuscirà a resistere a quel nuovo collega pieno di sorprese e di sfaccettature misteriose?

••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••

TITOLO: Appartieni solo a meappartieni-solo-a-me-di-lily-anne

AUTORE: Lily Anne

EDITORE: Elister Edizioni

GENERE: Narrativa rosa

PUBBLICAZIONE: OGGI! 11 febbraio 2017

PREZZO: € 2.99 e-book

TRAMA:

Dopo essere scappata, lasciando il suo futuro sposo sull’altare, Melinda spera di trovare finalmente la libertà che cerca a New York. Purtroppo, però, proprio il giorno del suo arrivo, si ritroverà coinvolta in un gioco di potere e ricatti tra suo nonno e un uomo tanto misterioso quanto affascinante, Simon Austin. Spaventata dalle minacce di quest’ultimo e da ciò che potrebbe causare alla sua famiglia, Melinda si ritroverà costretta ad accettare di sposare Simon, perdendo così la sua agognata libertà. Presto Melinda scoprirà che dietro a quel matrimonio, c’è un mondo di menzogne e segreti inconfessabili, in grado di distruggere ogni sua sicurezza e mettere a repentaglio quel fragile sentimento che lentamente sta nascendo tra lei e Simon.

Bene ragazze, che dite di questi tre libri? C’è qualcosa che vi ispira? Fatemelo sapere!

A presto!

eri gibbi

©

RECENSIONE: Ti sposo ma non ti conosco di Derek Stevens e Josephine Poupilou

TITOLO: Ti sposo ma non ti conoscocover1

AUTORE: Derek Stevens e Josephine Poupilou

GENERE: Narrativa rosa

PUBBLICAZIONE: 2017

PREZZO: € 2.99 e-book

PAGINE: 115

Prime righe:

Uno stridore metallico sottile e molto vicino arrivò alle mie orecchie facendomi uscire da quello strano torpore senza sogni e senza tempo in cui mi sentivo rinchiuso.

La mente era ancora completamente intorpidita come, del resto, tutte le mie duecentosei ossa che sembravano essersi mummificate in quella posizione fetale da chissà quante ore… o giorni…

TEASER:

«Sei sicura di non averla modificata?»

«Certo che no!» esplosi frustrata aprendo anche gli altri social e ottenendo in breve la stessa risposta di errore.

«Ma non puoi esserne davvero sicura… Tu stessa hai ammesso di non ricordare nulla della giornata di ieri. Stamattina eri convinta che fossimo di sabato invece che di domenica»

Purtroppo Derek aveva ragione.

Quella mattina mi ero ritrovata dentro un abito da sposa e a duemila miglia da casa.

C’era un enorme buco nella mia mente. Una voragine!

TRAMA:

Cosa può essere accaduto a due perfetti estranei per ritrovarsi ammanettati al letto di un albergo a duemila miglia da casa? Lui non lo sa. Non sa nemmeno chi è. Lei non lo sa. Sa solo che non dovrebbe essere lì, vestita da sposa in una suite da luna di miele. Perché si trova lì? E come ci è finita in quell’abito bianco? Tutto sembra non avere senso e quando le cose sembrano andare meglio, ecco che compaiono documenti falsi per entrambi, una Colt semiautomatica, un test di gravidanza positivo e due loschi individui determinati a trovarli a qualunque costo! Non c’è tempo per pensare o per ricordare, ma solo per fuggire e riuscire a capire che diavolo è successo il giorno prima, di cui entrambi non ricordano nulla. Una fuga senza esclusioni di colpi, dove ogni certezza crolla miseramente, ogni ricordo viene stravolto da ciò che scopriranno e le carte del destino si rimescolano ogni volta. Un viaggio che porterà i due protagonisti a percorrere l’intera America fino al definitivo colpo di scena.

RECENSIONE:

Ciao lettori! Anche oggi vi aspetta una bella recensione! Ringrazio subito Elister Edizioni per avermi dato la possibilità di leggere il libro! Allora partiamo come sempre con la copertina: è assolutamente perfetta per il libro visto che i due protagonisti si risvegliano ammanettati in un letto matrimoniale, vestiti da sposi con tanto di fede nuziale al dito! Idem con patate (fritte è meglio) per il titolo, i due infatti risultano sposati ma di conoscersi non se ne parla proprio! Anche la trama secondo me va benissimo così, non racconta troppo e non è nemmeno vaga, ottima! Veniamo al racconto. Allora, sapete ormai che in questi casi non leggo la trama ma scopro il libro mano a mano. Dal titolo ero convinta fosse un romanzo rosa ‘classico’ con tanto di sbaciucchiamenti e fiori vari e invece no, signori miei! Sono stata catapultata fin dall’inizio in un mistero che non riuscivo a sbrogliare! Com’è possibile che sti due non si ricordavano nulla o quasi nulla? Com’è possibile che Jane fosse convinta di lavorare in un centro anziani e invece sembra essere una super modella? La pistola?? Ma quindi Derek non è buono e gentile come sembra? Si tratta di un malvivente?? Tutte domande a cui non riuscivo a dare una risposta! Ero veramente incuriosita di procedere soprattutto per la questione della memoria, devo dire che questo è stato il punto che mi ha incuriosito di più: com’è possibile che Derek non si ricordasse nulla di sè? Com’è possibile che Jane avesse dimenticato un intero giorno?? Dovevo assolutamente continuare a leggere per scoprirlo, credetemi! Ho apprezzato l’idea dell’autore di inserire se stesso nel libro, quando leggo queste cose le trovo spesso una genialata! Ero anche curiosa di leggere questo libro essendo stato scritto da due autori, insomma un libro a 4 mani non deve essere semplice. Secondo me la cosa che può risultare più difficile è mettere assieme due stili di scrittura differenti in modo da ottenerne uno che vada bene ad entrambi e che non si discosti troppo dallo stile di ognuno e devo dire che la cosa è ben riuscita. Non ho mai notato stili diversi per cui credo che anche da questo punto di vista il lavoro sia stato ben fatto. Se volete leggere una storia d’amore un po’ diversa dal solito, in cui è il mistero a farla da padrone, beh lettori, questo libro è per voi!

Voto copertina: 4.5 su 5

Voto titolo: 4.5 su 5

Voto racconto: 4.5 su 5

Voto finale: 4.5 su 5

Bene lettori, cosa dite di questo libro? Pensate di leggerlo? Fatemi sapere!

A presto smemorati

eri gibbi

©

RECENSIONE: Isabella e i Pedoni Danzanti – Il mondo oltre il quadro Vol. 1 di Katherine Jane Boodman

TITOLO: Isabella e i Pedoni Danzanti – Il mondo oltre il quadro Vol. 1isabella-e-i-pedoni-danzanti

AUTORE: Katherine Jane Boodman

EDITORE: Elister Edizioni

GENERE: Fantasy e realismo magico

PUBBLICAZIONE: 2017

PREZZO: € 2.99 e-book

PAGINE: 146

Prime righe:

A Isabella piaceva andare da nonna Dorotea. Sapeva un sacco di storie e in più, i suoi biscotti al cioccolato erano i migliori che lei avesse mai mangiato. Non che ne avesse assaggiati tanti, ma tra tutti, quelli della nonna erano i migliori.

TEASER:

Una piccola lacrima scivolò dal volto della sovrana.

Dopo Askan, Isabella era l’unica persona ad averla accettata per ciò che era. Non l’aveva giudicata, non aveva cercato di cambiarla, non l’aveva derisa. L’aveva solo accettata.

«Grazie.» Un’altra lacrima calò a terra, sporcando di verde il pavimento ai loro piedi. Come una goccia che cade nell’oceano e lo smuove, impercettibilmente, quella lacrima si trasformò in speranza, in quella luminosa emozione che Sua Maestà aveva abbandonato.

TRAMA:

Isabella è una bambina di nove anni e vive con i suoi due genitori. Ogni giorno, dopo scuola, va dalla nonna in attesa che i suoi genitori finiscano di lavorare. Andare dalla nonna significa mangiare un sacco di dolci ma anche cacciarsi nei guai. Nella soffitta buia, tra polvere e termiti, su di una parete ammuffita, c’è un quadro raffigurante una strana scacchiera, un bosco tenebroso, una torre bislunga e un castello alle pendici di una montagna. Qual è stato l’errore di Isabella? Quello di toccare il quadro! Isabella si è ritrovata così in un posto alquanto strano, dove il sole e la luna si alternano a loro piacimento, esistono valli senza suoni, le foto di bambini orfani parlano e si muovono, le belle fanciulle vengono chiuse in gabbie d’oro, i boschi sono disseminati di cadaveri, bestie assetate di sangue e morte. Si tratta di Marichon e che da cinquant’anni non vede che orrori e sofferenze. Una storia oltre l’incredibile, che dimostra quanto una semplice bambina sia in grado di fare la differenza. Un libro pieno di stranezze e di avventura, un posto dove ci si perde e non sempre si riesce a trovare la via di casa. Riuscirà Isabella a sopravvivere e a tornare a casa?

RECENSIONE:

Buongiorno lettori! Questa recensione vi dirò che non era prevista ma, siccome il libro è uscito da poco, non volevo farvi aspettare mesi prima di farvelo conoscere. Cominciamo subito con la copertina. Devo dire che mi piace moltissimo! Non solo il disegno in sé ma anche i colori utilizzati che sembrano un po’smorti, di sicuro non sgargianti, mi fanno impazzire, mi dà proprio l’idea che anche la copertina sia un quadro. Bella! Il titolo mi piace assai, lo trovo sicuramente originale e di fatto quando l’ho letto ne ero molto incuriosita. Volevo scoprire sia chi erano questi Pedoni Danzanti sia che mondo fosse quello oltre il quadro, che poi, che quadro?? Un titolo che mi ha proprio conquistato! Tra l’altro anche i titoli del capitoletti mi sono piaciuti molto, alcuni più di altri ma molto originali! Per quanto riguarda la trama, vi dirò che quando una casa editrice mi manda un libro la trama la leggo dopo aver finito il libro quindi capisco in un momento successivo se la suddetta rivela troppo o meno. In questo caso forse qualche informazione di troppo ce la dice, nulla di che, ma secondo me si poteva stare anche sul più vago. Passiamo al racconto; io scopro man mano che la lettura procede di cosa parla il libro, mi faccio proprio la sopresa (a meno che il libro non lo debba acquistare, ovvio) e in questo caso ho scoperto/compreso che questo libro è per ragazzi. La cosa è perfetta così; mi spiego: il libro nel sito ibs viene catalogato tra bambini e ragazzi e io questa idea me l’ero già fatta finché leggevo quindi l’autrice per me è stata brava perché mi ha fatto capire che non si rivolgeva ad un pubblico propriamente adulto. Comunque, la storia mi è piaciuta, magari in alcuni punti alcune faccende si sono svolte troppo velocemente ma insomma, considerando che è per ragazzi, va anche benissimo così. Secondo me non fa male leggerlo nemmeno agli adulti, d’altronde si sa che i bambini hanno sempre da insegnarci qualcosa con la loro sana ingenuità e sognare è sempre una bella medicina per lo spirito!

Voto copertina: 4.5 su 5

Voto titolo: 5 su 5

Voto racconto: 4 su 5

Voto finale: 4.5 su 5

Che dite di questa recensione? Pensate di leggere il libro? Vi ispira? Lo consiglierete ai figlioletti e/o ai vostri cuginetti? Fatemi sapere!

Ringrazio Elister Edizioni per avermi dato la possibilità di leggere il libro!

A presto sognatori

eri gibbi

©