VIDEO RECENSIONE Il rifugio di W. Paul Young

Lettori su YouTube trovate la mia recensione del libro Il rifugio di W. Paul Young in cui Mack, un uomo distrutto dal dolore per la perdita di una figlia affronterà un percorso di crescita aiutato da tre “persone” un po’ particolari.

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il mio link sovrastante oppure da qui: http://amzn.to/2oDpsz8]

Teaser Tuesday #23

Buongiorno lettori e buon 25 aprile! Nonostante sia giorno di festa, come ogni martedì anche oggi c’è l’appuntamento fisso con la rubrica teaser tuesday le cui regole sono le seguenti:

  1. Prendi il libro che stai leggendo.
  2. Aprilo ad una pagina a caso.
  3. Condividi un estratto di quella pagina.
  4. Occhio agli spoiler! Assicurati di non dire troppo (nuooooooo).
  5. Riporta titolo ed autore, così che i lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dal teaser.

Da Il rifugio di W. Paul Young:

Gesù rise. «Rilassati; non è un esame, è una chiacchierata. E comunque hai perfettamente ragione. Ma ora dimmi, dove passi la maggior parte del tempo, quando pensi, nella tua immaginazione: nel presente, nel passato o nel futuro?»

Mack ci rifletté un momento. «Temo di dover ammettere che passo ben poco tempo nel presente. Per quanto mi riguarda, penso molto al passato, ma per quasi tutto il resto del mio tempo cerco di capire cosa succederà in futuro.»

«Come moltissime altre persone. Quando io sto con te, lo faccio nel presente… Io vivo nel presente, non nel passato. Anche se si può ricordare e imparare molto, guardandosi indietro, ma solo a brevi intervalli, non indugiando a lungo. E di certo non vivo nel futuro che visualizzi o immagini. Ti rendi conto che la tua idea del futuro, quasi sempre influenzata da qualche paura, non include quasi mai la mia presenza?»

Direi che è capitato un pezzo un po’ particolare ma d’altronde tutto il libro lo è! Se siete curiosi di scoprire cosa ne penso, la recensione uscirà il primo maggio.

A presto amanti dei libri,

erigibbi

©