LI(BRI)sta dei desideri (Ottobre 2016)

Buongiorno amici lettori! È ormai da tempo immemore che non pubblico una lista dei libri che devo assolutamente leggere e stavo giusto pensando di scrivere un articolo così ogni mese visto che, come voi sapete bene, è praticamente impossibile stare 31 giorni senza trovare libri fantastici che bisogna assolutamente divorare prima di abbandonare questo pianeta! Se magari anche voi mi fate sapere i vostri libri che avete scoperto (non necessariamente in questo mese) e che dovete a tutti i costi leggere lasciando da parte impegni scolastici, lavorativi e domestici..beh, ne sarei molto contenta!

Cominciamo subito senza perderci in ulteriori ed inutili chiacchiere!

  1. Guida cinica alla cellulite di C. Fogazzi (2016) : finalmente qualcuno che scrive con un po’ di ironia ma anche consapevolezza su questo tema che tendenzialmente sta molto a cuore a noi donne! L’ho scovato per caso nella libreria annessa al cinema in cui vado di solito, l’ho sfogliato e niente ragazzi, lo devo leggere! Mi faceva troppo ridere!
  2. Il flagello di Roma di M. Gazo (2013): sono sincera, i libri storici non mi fanno impazzire; pur avendo letto numerosi libri, questa categoria è rimasta scarna. Tutto sommato quei pochi che ho letto, mi sono pure piaciuti ma non mi hanno mai conquistato così tanto da spingermi a comprarne altri. Questo però mi è stato consigliato da un blogger che conosco poco ma che è stato così gentile da suggerirmelo (vi lascio qui il link per il suo blog: https://wwayne.wordpress.com) e quindi ho deciso di acquistarlo e leggerlo, prima o poi!
  3. Nessuno si salva da solo di M. Mazzantini (2011): io amo Margaret Mazzantini. Ho letto Non ti muovere e Venuto al mondo e li ho divorati. Li trovo particolari, a volte difficili, diciamo che non sono libri da prendere alla leggera e da leggere quando si vuole staccare la mente. Sono stati libri che mi hanno fatto riflettere, che mi hanno fatto piangere (la Tempo è molto contenta di ciò) e mi hanno fatto venire voglia di leggere anche questo!
  4. Colpa delle stelle di J. Green (2012): questo romanzo è nella mia lista da non so quanto tempo, un paio d’anni probabilmente. Purtroppo hanno fatto il film e non ho resistito. Dico purtroppo non con polemica, anzi; sono affetta da un problema grave: odio i film tratti dai libri. Questo è un problema comune che affligge molti lettori, mentre altri né sono immuni. Solitamente i film non sono all’altezza dei libri, ma probabilmente questo è un fattore soggettivo. Il libro ci permette di creare con la nostra fantasia, immaginazione e creatività i personaggi, i protagonisti che tanto amiamo, o che tanto odiamo, e quando vediamo l’attore che non incarna il nostro protagonista come ce lo eravamo immaginati o quando vediamo che nel film non viene pronunciata una frase per noi importantissima o quando quel paesaggio non è perfetto come invece lo era nel libro, beh, il libro è bellissimo e il film fa schifo. Questa volta è andata diversamente. Ho visto il film e devo ancora leggere il libro. Il film mi è piaciuto tanto, il libro mi piacerà ancora di più. Lo so io, e lo sapete anche voi.
  5. Alla fine qualcosa ci inventeremo di G. Nicoletti (2014): di questo libro non mi ricordavo nemmeno la trama e sono appena andata a rivedermela, su wikipedia, ovvio. Un lavoro come blogger che scrive di libri non lo farò mai, è bene essere onesti; un lavoro come psicologa che segue bambini e ragazzi autistici forse lo farò, forse. Ecco perché mi interessa. Questo libro parla di un ragazzo autistico, ne ho letti tre di libri a riguardo, che hanno proprio come protagonista un ragazzo autistico e mi sono piaciuti. Questi libri millantano però di essere scritti proprio da questi ragazzi e non lo so, la cosa mi lascia scettica, non perché non abbia speranza e fiducia ma perché, in uno in particolare, la terminologia, la profondità di quello che è stato stampato su carta sembrava provenisse da un saggio eremita, vincitore del nobel per la pace, possessore di 5 lauree. Quindi, ora, quando sono andata a cercarmi la trama e ho letto ‘ragazzo autistico’ ho avuto un moto di scetticismo ed ho pensato “ah. siamo sicuri Erika? Vuoi proprio leggerne un altro?”. E ci ho pensato, ho pensato seriamente di cancellarlo dalla mia lista ma no, non posso. Ne ho letti 3, perché non leggere il quarto?

Bene ragazzi/e per questo mese ho dato, questi libri prima o poi li leggerò e li recensirò! Cosa ne pensate? Voi li avete letti? Vi sono piaciuti?

Mi raccomando, fatemi sapere la vostra LI(BRI)sta, ne sarei molto felice!

Buone letture!

eri gibbi

Annunci