WRAP UP #2 – Marzo 2017

Buongiorno lettori! Oggi ritorna l’appuntamento mensile con la rubrica Wrap Up, in cui vi farò un riassunto di tutte le letture fatte in questo mese e in cui stilerò la classifica dei primi 3 libri più belli letti!

Questo mese ho letto:

La cena delle spie di Olen Steinhauer (trovate la recensione qui e se siete interessati al libro cliccate qui)

Bridget Jones’s Baby – I diari di Helen Fielding (trovate la recensione qui e se siete interessati al libro cliccate qui)

Per sempre…io&te! di Sabrina Castagno (trovate la recensione qui e se siete interessati al libro cliccate qui)

L’albero delle bugie di Frances Hardinge (trovate la recensione qui e se siete interessati al libro cliccate qui)

L’arte di essere felici. Come sopravvivere alle avversità e riscoprire il valore della vita di Pierre Zaoui (trovate la recensione qui e se siete interessati al libro cliccate qui)

I nostri cuori chimici di Krystal Sutherland (trovate la recensione qui e se siete interessati al libro cliccate qui)

La classe dei misteri di Joanne Harris (trovate la recensione qui e se siete interessati al libro cliccate qui)

Kilometro zero di Aniceto Fiorillo (trovate la recensione qui e se siete interessati al libro cliccate qui)

Attrazione di sangue di Victory Storm (trovate la recensione qui e se siete interessati al libro cliccate qui)

L’erede della luce di Luca Rossi (trovate la recensione qui e se siete interessati al libro cliccate qui)

La croce della vita di Valentina Marcone (trovate la recensione qui e se siete interessati al libro cliccate qui)

Perdonami se rido di Chiara Cerri (trovate la recensione qui e se siete interessati al libro cliccate qui)

Le luci nelle case degli altri di Chiara Gamberale (trovate la recensione qui e se siete interessati al libro cliccate qui)

Il giardino dei fiori segreti di Cristina Caboni (trovate la recensione qui e se siete interessati al libro cliccate qui)

Bene, veniamo alla classifica:

terzo-posto

 

 

medaglia di bronzo a Il giardino dei fiori segreti di Cristina Caboni

 

 

 

secondo-posto

 

 

medaglia d’argento a Perdonami se rido di Chiara Cerri

 

 

 

primo-posto

 

 

medaglia d’oro a Kilometro zero di Aniceto Fiorillo

 

 

 

Ora fatemi sapere voi quali sono state le vostre medaglie di bronzo, argento e oro del mese! Ci conto!

A presto lettori,

erigibbi

©

RECENSIONE: Per sempre…io&te!

TITOLO: Per sempre…io&te!9788892596412_0_0_300_80

AUTORE: Sabrina Castagno

EDITORE: StreetLib

GENERE: Narrativa rosa

PUBBLICAZIONE: 2016

PREZZO: € 12.00 cartaceo

PAGINE: 213

Prime righe:

“Aurora, il caffè è pronto! Dai… Scendi… che è tardi”.

La voce di mia mamma arriva alle mie orecchie in modo squillante e deciso. Ormai riesco a capire che ore sono solo ascoltando il tono della sua voce; calmo, dolce e rassicurante se sono puntuale, squillante e decisono se sono in ritardo… e dal tono della voce di stamattina, sono decisamente in ritardo!

TEASER:

“Aurora, lo so che è poco che ci conosciamo, ma volevo dirti che con te sto davvero bene. Sei capitata nella mia vita, così… all’improvviso e mi hai fatto battere subito il cuore, portando il sole nella mia vita. Mi piacerebbe continuare a frequentarti… Ma mi piacerebbe tanto ufficializzare la nostra storia…” mi dice fissandomi.

“Come scusa?” non potevo dirgli una cosa più stupida ma non ero preparata e sono rimasta senza parole. Poi, per fortuna, mi riprendo dopo poco: “Certo!” mi limito a rispondere con un sorriso emozionato.

TRAMA:

Aurora è una bella e dolce ragazza, innamorata di Alex, ed ha già sofferto troppo per lui. Troppi tira e molla, troppi tradimenti, troppe sofferenze… Si ripromette di non cadere più nella sua trappola d’amore… ma, per quanto possa provarci, non ci riesce… Non capisce perché dopo tanto tempo e tante sofferenze, si sente ancora così legata a lui… Sa solo che non può farne a meno… Non più! Dopo l’ennesima delusione che le ha provocato Alex, Aurora conosce Daniele, un ragazzo che la riempie di attenzione e la fa sentire speciale, pronto ad impegnarsi seriamente con lei. Alex sembra finalmente essere un lontano ricordo, finché non succederà qualcosa che metterà Aurora davanti a un bivio e che le sconvolgerà la vita… Cosa sceglierà? Riuscirà a dare un calcio al passato ricominciando una nuova vita con Daniele? Una bella storia d’amore, piena di colpi di scena e attimi intensi, e a tratti divertenti.

RECENSIONE:

Ringrazio subito l’autrice per avermi contattata e per avermi inviato il libro, grazie Sabrina! Vi dico subito, a malincuore, che con questo libro sarò molto critica. La copertina non mi piace particolarmente, il cuore è abbastanza scontato essendo una storia d’amore in più mi sembra che la puntina da disegno usata per fissarlo sia messa lì in post produzione, sembra “finta” rispetto al resto, copiate e incollata e NO, non mi piace. Il titolo mi ha ricordato (come tutto il libro) Federico Moccia e i suoi Tre Metri Sopra Il Cielo (che all’epoca adolescenziale adorai, non lo nego) & co. e, avendo ormai 25 anni, beh questi titoli li declino molto facilmente. La trama tutto sommato mi sembra azzeccata anche se, ripensadoci, ci presenta già Daniele, insomma ci fa già capire che la protagonista incontrerà un altro ragazzo dopo Alex. Veniamo al racconto. Vorrei soffermarmi subito sullo stile utilizzato. Si tratta di un libro veramente veloce da leggere (credo di averlo terminato in 2 orette) ma ci sono degli aspetti che proprio non sono riuscita a digerire. I tre puntini di sospensione, parliamone! Io, e anche qua mi sputtano direi, li usavo alla grande nel periodo adolescenziale ad ogni sms che mandavo ma in ogni caso non li ho quasi mai utilizzati quando scrivevo i temi a scuola. I puntini di sospensione non si usano così “facilmente”; nel racconto sono veramente troppi, sono ovunque, sì insomma, mi sentivo circondata! Tra l’altro le prime righe e il teaser che vi ho messo non rendono nemmeno bene l’idea ma perfino nella trama ne potete ritrovare un bel po’!! C’erano diversi errori di battitura, tante, tantissime ripetizioni e non mi dimentico di una E’ (cioè, e maiuscola con l’apostrofo invece che con l’accento) subito nella prima pagina! A parte questi problemini, il libro, la storia in sé, non mi ha entusiasmata. La protagonista ha 18 anni, tant’è che all’inizio del libro è il primo giorno di scuola dell’ultimo anno, Aurora quindi deve affrontare la maturità, maturità di cui tanto sentiamo parlare e poi alla fine ci troviamo scaraventati in un mese indefinito dell’anno e sappiamo semplicemente che tale esame è andato e superato, ma anche qui, dettagli. Divago, come sempre. Stavo dicendo, Aurora ha 18 anni ma più di qualche volta molto spesso me lo sono dimenticata, convinta ne avesse 14-15!! Esempio: se a pagina 13 diceva “io adoro alla follia il gelato al cioccolato” a pagina 14 trovavamo “non so se mi piace poi tanto il gelato al cioccolato” per poi approdare a pagina 15 con “io odio il gelato al cioccolato”. Ora, Aurora, anch’io sono un’insicura cronica, ma un briciolo, un misero briciolo microscopico di decisione nella vita non sarebbe malaccio. Nemmeno la storia d’amore mi ha poi entusiasmata, niente da fare. Ho comunque pensato a lungo su questo libro, non solo dopo averlo terminato, ma anche nel durante e forse non mi è piaciuto (al di là degli errori ortografici e grammaticali) proprio perché sono cresciuta. Forse all’adolescente che ero, un libro di questo tipo poteva piacermi, forse. Quello che vi chiedo è, non fermatevi alla mia recensione! Avete delle sorelle adolescenti, delle cugine adolescenti, delle figlie adolescenti, siete voi delle adolescenti? Date una possibilità a questo libro. Devo aver già scritto da qualche parte che sono fermamente convinta che i libri possono essere adatti o meno ad una certa età, ad una certa persona, ad un certo periodo di vita. A me rincresce fare recensioni negative di un libro, perché so che dietro c’è impegno ma purtroppo questo libro non mi è piaciuto come avrei voluto ma FORSE non era l’età, non sono la persona, non è il periodo giusto.

Voto copertina: 1 su 5

Voto titolo: 1 su 5

Voto racconto: 1 su 5

Voto finale: 1 su 5

Beh ragazzi, che dite? Sono stata troppo cattiva? Cosa ne pensate? Fatemi sapere mi raccomando!

Sono affiliata ad Amazon, se questo libro vi può interessare cliccate qui, in questo modo mi potete aiutare a sostenere il mio blog, grazie lettori!

A presto amanti dei libri

eri gibbi

©